Bio & Mission

Il Coordinamento Nazionale No Triv nasce a Pisticci Scalo (MT) il 13-14 luglio 2012 sotto forma di fluida organizzazione spontanea e si costituisce in associazione culturale e politica l’8 luglio 2016.  Il CNNT è una associazione apartitica, senza fini di lucro, che persegue finalità di solidarietà sociale; ad esso aderiscono centinaia di organizzazioni, comitati e circoli di partito di tutta Italia. Scopo del Coordinamento No Triv è il contrasto al modello di sviluppo nazionale basato sullo sfruttamento delle fonti fossili e la promozione di un nuovo sistema energetico, economico e  sociale fondato sui più ampi principi della “sostenibilità”

Il Coordinamento nazionale No Triv agisce, su tutto il territorio italiano, con lo scopo di

  • SOSTENERE

la ferma opposizione sociale a proposte, progetti, opere, azioni – di natura politica o industriale – finalizzate alla ricerca ed allo sfruttamento, su terraferma o in mare, di combustibili da fonti fossili e non rinnovabili, ed in particolare di idrocarburi liquidi o gassosi;

  • UNIRE

le forze nazionali e locali di resistenza contro nuovi progetti di ricerca, estrazione, stoccaggio, trasporto e raffinazione di idrocarburi liquidi e gassosi, ricercando ed attivando sinergie con altri soggetti impegnati in azioni di contrasto non violento alla realizzazione di opere ed infrastrutture insostenibili sotto il profilo sociale, economico ed ambientale;

  • DIFFONDERE

il pensiero post-estrattivista, favorendo la spinta alla transizione energetica ed alla riconversione delle attività produttive, aspirando ad un nuovo modello di sviluppo economico eco-compatibile, equo ed equilibrato che, attraverso la riduzione dell’impatto ambientale delle produzioni e degli stili di vita, tenda al principio di sostenibilità, arrestando il catastrofico processo di riscaldamento globale in corso ed il conseguente cambiamento climatico planetario;

  • PROMUOVERE

un nuovo modello sociale orientato al raffreddamento del Pianeta ed alla riduzione delle emissioni climalteranti in atmosfera, fondato sull’impiego di fonti energetiche rinnovabili pulite, sul rispetto e la promozione dei diritti fondamentali dell’uomo e della donna, sulla cooperazione solidale, sulla democrazia diretta e partecipata, a livello locale, nazionale ed europeo;

  • DIFENDERE

la vita delle persone, la loro salute, la qualità della terra, dell’aria, dell’acqua, del cibo, quali elementi imprescindibili del benessere collettivo, oltre che individuale;

  • CONDURRE

con trasparenza e chiarezza, una battaglia coerente fondata sulla difesa dei beni comuni, della democrazia e della volontà delle comunità locali contro la centralizzazione dei poteri e l’imposizione del fossile e di progetti che impattano sul territorio e sulla salute dei cittadini e delle cittadine.