COMMISSIONE PARLAMENTARE: DALLA PROPOSTA SI PASSERA AI FATTI? IN OGNI CASO NON BASTA!

COMMISSIONE PARLAMENTARE: DALLA PROPOSTA SI PASSERA AI FATTI? IN OGNI CASO NON BASTA!

E’ di un paio di giorni fa la notizia della presentazione, avvenuta il 7 aprile 2018, di una proposta di inchiesta parlamentare sulle attività sulle attività up stream Oil&Gas, da parte di alcuni parlamentari del M5S:

(http://www.lasiritide.it/canestro.php?articolo=23186)
Il Coordinamento Nazionale ne prende atto ricordando di aver avanzato analoga richiesta nel corso della precedente legislatura -non raccolta da alcun gruppo parlamentare-  vedi link sotto:

https://www.ilfattoquotidiano.it/2016/05/10/trivellazioni-comitati-no-triv-61-concessioni-scadute-governo-faccia-chiudere-pozzi-o-andiamo-al-tar/2715703/

L’istituzione di una commissione parlamentare ad hoc costituirebbe un passo importante ma di certo non risolutivo; sono ben altri i fatti ch esi richiedono al Governo in carica:

– cancellazione del Tap;
– stravolgimento della SEN del Governo Gentiloni;
– moratoria delle attività di ricerca ed estrazione di idrocarburi in mare e su terraferma;
– approvazione del Piano delle Aree;
– revisione del Disciplinare tipo;
– ripristino dell’Intesa “forte” tra Stato e Regioni;
– riforma della disciplina della VIA;
– revisione dei criteri di nomina dei componenti della Commissione Nazionale VIA;
– azzeramento dei vertici dell’Unmig (Ing Terlizzese in testa);
– ecc ecc.

 

Roma, 10 agosto 2018
Coordinamento Nazionale No Triv