ENI VIGGIANO, CORTO CIRCUITO A 5 STELLE

Seguendo l’esempio del Coordinamento Nazionale NO Triv e di altre associazioni/comitati, alcuni parlamentari M5S -non “semplici” parlamentari ma portavoce alla Camera ed al Senato- dichiarano che “Il Centro Oli dovrebbe andare via dalla Val d’Agri”.
Si tratta di Luciano Cillis, Agnese Gallicchio, Arnaldo Lomuti e Gianluca Rospi.

https://www.basilicata24.it/2019/05/m5s-centro-olio-eni-andar-via-dalla-val-dagri-65168/?fbclid=IwAR0YQwQA3wZJqDlAw_BYJBEt2A0L1xqWO35TyM_bXTf-2LKOU_6LM-cldcc

Tutto questo avviene mentre il MISE di Di Maio si accinge a dar corso alla proroga della concessione Val d’Agri sulla base di una norma voluta dal Governo Monti e non abrogata dalla legge 12/2019 (legge di conversione del Decreto Semplificazioni), votata dai parlamentari di maggioranza.

A tutto però si può rimediare: Luciano Cillis, Agnese Gallicchio, Arnaldo Lomuti e Gianluca Rospi si rivolgano al Ministro affinché il MISE rigetti l’istanza di ENI e si facciano promotori dell’abrogazione di quella norma sulla proroga automatica delle concessioni.

Roma, 19 maggio 2019

Coordinamento Nazionale No Triv